sabato 4 marzo 2017

Torta di sfoglia con mele e savoiardi (Dolci)


Benvenuti:))

Questa ricetta è dedicata a tutti gli imbranati in cucina!!! 

Non potete sbagliare è talmente facile...

Ingredienti

700 grammi circa di mele

1 limone

2 rotoli di pasta sfoglia pronta

100 grammi di biscotti tipo savoiardi

1 noce di burro

1 tuorlo d’uovo per spennellare

A piacere

Cannella in polvere

Esecuzione

Spremete il limone.

Lavate e private del torsolo le mele, sbucciate e riducete a cubetti.

Trasferite le mele mano a mano in una terrina e irrorate con il succo di limone (eviterà che anneriscano).

Imburrate una teglia da crostata.

Srotolate i rotoli di pasta sfoglia pronta.

Foderate la teglia imburrata con la pasta sfoglia.

Sbriciolate i savoiardi e 


trasferite nella teglia 


foderata con la pasta sfoglia, 





distribuite tutte le mele


tagliate a cubetti 




spolverate con la cannella


tutta la superficie







Ricoprite con la seconda sfoglia.

Rifilate con un coltello i bordi e rimboccate verso l’interno.

Con le rime di una forchetta 


bucherellate tutta la superficie.


Spennellate con il tuorlo 


d’uovo leggermente battuto.


Infornate a 175 gradi centigradi per 50 minuti circa (la torta deve diventare di un bel colore ambrato).


Sfornate, lasciate raffreddare e servite.



La mela

La mela è il frutto più popolare e tradizionale, viene definito il frutto dell'anno a causa della sua presenza costante durante tutto l'anno.

 Il melo è dotato di radici relativamente superficiali e può raggiungere l'altezza di quindici metri. 

Il tronco è ricoperto da una corteccia bruno cenere, le foglie sono di forma ovale e presentano una seghettatura ai margini. 

I fiori sono riuniti in gruppi di cinque o sei. 

Il valore energetico della mela si aggira intorno alle 55-60 calorie per ogni cento grammi; essa contiene soprattutto acqua e zuccheri semplici (glucosio e fruttosio) di facile assimilazione. 

E' ricca di vitamine, soprattutto la vitamina B1, C, A. 

Il maggior contenuto vitaminico si trova nella buccia che si riduce praticamente a zero con la cottura. 

Nella mela sono presenti anche molti sali minerali tra cui calcio, ferro, potassio, fosforo senza dimenticare la presenza di pectina importante per regolare le funzioni intestinali.


martedì 31 gennaio 2017

Plum-cake con yogurt e gocce di cioccolato (Dolci)


Benvenuti:))

Vi và di preparare qualcosa di dolce?

Ingredienti

250 grammi di farina

80 grammi di burro ammorbidito

175 grammi di zucchero

3 uova

2 vasetti di yogurt bianco (250 ml)

8 grammi di lievito vanigliato per dolci

100 grammi di gocce di cioccolato fondente

A piacere

2 cucchiai di rum

zucchero a velo per decorare

Esecuzione

Fate scaldare una terrina abbastanza ampia da contenere tutti gli ingredienti, trasferite il burro ammorbidito, lo zucchero e lavorate con una frusta fino a renderlo spumoso, unite le uova una alla volta continuando a lavorare  con la frusta.

Preparate la farina con il lievito, aggiungete le gocce di cioccolato fondente e mescolate fino a quando non saranno ben infarinate (eviterà che durante la cottura rimangano tutte sul fondo del dolce).

Incorporate poco alla volta la miscela di farina e gocce di cioccolato al composto di burro, zucchero e uova mescolando con un cucchiaio di legno.
Versate lo yogurt  e, se lo gradite due cucchiai di rum mescolando con delicatezza.

 Preparate uno stampo per i plum-cake foderato con carta da forno, riempite con l'impasto fino a tre quarti.

Fate cuocere in forno a 175 gradi centigradi per cinquanta minuti circa, testate la cottura infilando uno stuzzica denti al centro del dolce, se risulta asciutto è pronto per essere sfornato.

Decorate a piacere con zucchero a velo o altro.




venerdì 6 gennaio 2017

Filetti di nasello all'acqua pazza (secondi)


Benvenuti:))

Oggi vi propongo una ricetta facilissima tipica dei pescatori napoletani insaporita con del vino bianco, pronti per iniziare?

Ingredienti x quattro persone

1 chilogrammo di filetti di nasello congelati

300 grammi di pomodorini

50 grammi di olive nere snocciolate

1 cucchiaio di capperi sotto aceto scolati

1 bicchiere di vino bianco secco

1 spicchio di aglio

1 peperoncino piccolo

1 cucchiaio di prezzemolo tritato

8 cucchiai di olio extravergine d’oliva

Sale q.b.

Esecuzione

Fate scongelare i filetti e asciugate con della carta assorbente da cucina.

Lavate i pomodorini e tagliate a metà o in quattro parti.

Versate l’olio extravergine d’oliva in una ampia padella e fate scaldare.

Quando l’olio sarà caldo adagiate i filetti di nasello, unite i pomodorini, le olive nere snocciolate, i capperi, l’aglio pestato, il peperoncino tritato e fate insaporire a fuoco basso per qualche minuto.

Trascorso il tempo versate il vino bianco secco, alzate il fuoco e fate evaporare della metà.

Salate.

Continuate la cottura a fuoco basso per altri quindici minuti circa, i vostri filetti di nasello devono diventare bianchi e morbidi.

Trascorso il tempo regolate di sale se necessario e servite.



 I filetti di nasello

I filetti di nasello sono molto versatili in cucina. 

Il nasello si presta ad ogni tipo di preparazione. 

La sua carne è bianca, magra, non molto saporita, ma è delicata e leggera e perciò assai digeribile.


sabato 17 dicembre 2016

Bottoncini di sfoglia con ricotta e speck (Antipasti)


Benvenuti:))

Oggi vi propongo un piccolo antipasto facile da realizzare che richiede solo un poco di pazienza, pronti per iniziare?

Ingredienti x trenta bottoncini circa


1 rotolo di pasta sfoglia  pronta

100 grammi di ricotta

50 grammi di speck

sale e pepe q.b.

1 uovo

Esecuzione

Sgrassate e tritate lo speck.

Trasferite la ricotta in una terrina, unite lo speck tritato e mescolate fino a quando non avrete ottenuto una crema omogenea.

Salate e pepate.

Separate il tuorlo dall’albume.

Srotolare la pasta sfoglia 

pronta, spennellate con 

l’albume leggermente 

battuto tutta la superficie 

(vi servirà da collante).


Con un coppa pasta di 

piccole dimensioni o 


un piccolo bicchiere 


ricavate dei dischi, 



mettete un cucchiaino 


del composto di speck e 


ricotta sulla metà dei dischi.



 Richiudere con il resto 

dei dischi pizzicando 

bene i bordi per farli aderire.

Rifinite con i rimi 

di una forchetta.

Trasferite i bottoncini ricavati in una teglia foderata con carta da forno, 

quando tutti saranno

farciti spennellate 

con il tuorlo d'uovo.


Infornare a 180 gradi per circa 10 minuti, i vostri bottoncini saranno pronti quando avranno un bel colore dorato.


Sfornate, lasciate intiepidire e servite.


giovedì 17 novembre 2016

Sfogliate con mele e marmellata (Dolci)


Benvenuti:))

La pasta sfoglia pronta permette di preparare dolci semplici e facilissimi da fare!

Iniziamo con la lista degli ingredienti

Ingredienti x 8 sfogliate

250 grammi di pasta sfoglia rettangolare pronta

4 mele di medie dimensioni

1 tuorlo d’uovo

2 cucchiai abbondanti di marmellata di 
albicocche/pesche

Succo di limone

A piacere

Cannella in polvere

Esecuzione

Preparate una terrina con un poco di acqua fresca e il succo di limone.

Lavate e sbucciate le mele, togliete il torsolo e tagliate a fette.

Trasferite le fette di mela nella terrina con acqua e limone (eviterà che anneriscano).

Srotolate la pasta sfoglia 
pronta, 

spennellate tutta la superficie 

con il tuorlo d’uovo 

leggermente battuto.


Dividete la pasta sfoglia in otto parti uguali e trasferite sulla leccarda del forno foderata con carta da forno.


Posizionate su ogni 



rettangolo le fettine di mela.


A piacere spolverate con della cannella.


Infornate a 180 gradi centigradi per trenta minuti circa (i bordi delle sfogliate devono diventare di un bel colore dorato).

Trascorso il tempo sfornate e lasciate raffreddare.

Nel frattempo versate in un pentolino due cucchiai di acqua e la marmellata.

Fate fondere a fuoco dolce fino a quando la marmellata non sarà del tutto liquida, filtrate con un piccolo setaccio per eliminare eventuali pezzi di frutta.

Spennellate le sfogliate con la marmellata liquida.

Lasciate raffreddare del tutto e servite.





lunedì 31 ottobre 2016

Torta rustica con mele e amaretti (Dolci)


Benvenuti:))

Che ne dite di preparare una torta semplice perfetta per la colazione?

Ingredienti

2 mele di medie dimensioni

Succo di limone

3 uova

150 grammi di zucchero

1 pizzico di sale

250 di farina

1 bustina di lievito vanigliato

1 dl di olio di mais/80 grammi di burro fuso a temperatura ambiente

100 grammi di amaretti

Esecuzione

Preparate una terrina con un poco di acqua fresca e il succo di limone.

Lavate e sbucciate le mele, togliete il torsolo e tagliate a fette sottili.

Trasferite le mele nella terrina con acqua e limone (eviterà che anneriscano).

In una terrina abbastanza ampia per contenere tutti gli ingredienti rompete le uova, unite lo zucchero, un pizzico di sale e montate con una frusta (meglio se elettrica) fino a quando non avranno cambiato colore diventando di un giallo molto chiaro.

Quando le uova saranno ben montate unite il lievito e la farina setacciati poco alla volta con un movimento dall’alto verso il basso per non smontare il tutto.

Continuate a lavorare con  delicatezza versando a filo l’olio o il burro fuso a temperatura ambiente.

Quando avrete incorporato il tutto unite gli amaretti sbriciolati e le fettine di mela scolati e asciugati con della carta assorbente da cucina.

Rivestite una teglia di medie dimensioni con carta da forno e versate l’impasto.

Infornate a 180 gradi centigradi per 40 minuti circa.

Trascorso il tempo sfornate e lasciate raffreddare.



 La mela

La mela è il frutto più popolare e tradizionale, viene definito il frutto dell'anno a causa della sua presenza costante durante tutto l'anno. 

Il melo è dotato di radici relativamente superficiali e può raggiungere l'altezza di quindici metri. 

Il tronco è ricoperto da una corteccia bruno cenere, le foglie sono di forma ovale e presentano una seghettatura ai margini. 

I fiori sono riuniti in gruppi di cinque o sei. 

Il valore energetico della mela si aggira intorno alle 55-60 calorie per ogni cento grammi; essa contiene soprattutto acqua e zuccheri semplici (glucosio e fruttosio) di facile assimilazione. 

E' ricca di vitamine, soprattutto la vitamina B1, C, A. 

Il maggior contenuto vitaminico si trova nella buccia che si riduce praticamente a zero con la cottura. 

Nella mela sono presenti anche molti sali minerali tra cui calcio, ferro, potassio, fosforo senza dimenticare la presenza di pectina importante per regolare le funzioni intestinali.
















giovedì 6 ottobre 2016

Finocchi gratinati (secondi)


Benvenuti:))

Oggi vi propongo una ricetta facile (come al solito) e perfetta per chi non ama la carne!

Pronti per iniziare?

Ingredienti x quattro persone

1200 grammi circa di finocchi

100 grammi di Provolone

1/2 litro di besciamella densa (vedi ricetta alla voce "Besciamella")

4 cucchiai di parmigiano grattugiato

Sale q.b.

Esecuzione

Mondate i finocchi (togliete i gambi, una fetta della parte finale, le foglie rovinate o esterne troppo dure), tagliate in quarti e lavate con cura.

Trasferite i finocchi puliti e lavati in una pentola e ricopriteli con acqua, aggiungete un cucchiaino di sale grosso e fate lessare per circa quindici minuti a fuoco alto e con il coperchio.

Quando saranno morbidi se infilzati con una forchetta, scolate.

Nel frattempo preparate la besciamella come descritto nella ricetta.

Quando tutti gli ingredienti saranno pronti spalmate un poco di besciamella sul fondo di una pirofila,  trasferite i finocchi e livellate, aggiungete il provolone tagliato a pezzetti o grattugiato.

Ricoprite completamente con la besciamella, livellate e spolverate con il parmigiano grattugiato tutta la superficie.

Infornate a 200 gradi centigradi per 15 minuti circa, sfornate quando la superficie sarà arrossita.


Servite caldi.


Il finocchio


Il finocchio è coltivato soprattutto per i semi e le radici che vengono molto utilizzati nell'industria farmaceutica e cosmetica. 

Il finocchio con "caule" cortissimo e "turione" rigonfio e carnoso viene coltivato come ortaggio. 

Il frutto è costituito da germogli bulbosi inguainati uno all'altro ed è questa la parte che si utilizza in cucina, cruda o cotta. 

Il valore alimentare del finocchio è scarso: il 98 % circa è costituito di acqua e le sostanze nutritive si riducono a poche tracce, per questo, è l'ortaggio che sviluppa meno calorie. 

Anche il contenuto di sali minerali e vitamine è scarso ma gli sono riconosciute proprietà digestive, diuretiche e antispasmodiche. 

Il finocchio, inoltre, aiuta a bloccare i processi fermentativi dell'intestino. 

Preparato in infuso è un' ottimo decongestionante delle palpebre arrossate e combatte l'alitosi.