Pesto di rucola (Salse & contorni)


Benvenuti!

Oggi un pesto per gli amanti della rucola!!!!

Ingredienti x quattro persone

40 grammi di rucola

20 grammi di pinoli

30 grammi di mandorle spellate

60 grammi di parmigiano grattugiato

1/ 2 spicchio d’aglio

8 cucchiai circa di olio extravergine d’oliva

Sale

Esecuzione

Lavate e mondate la rucola togliendo i gambi più lunghi e fate asciugare.

Quando la rucola si sarà asciugata trasferite nel tritatutto e tritate.

Aprite il tritatutto e unite pinoli, mandorle e tritate.

Aprite di nuovo il tritatutto, versate l’olio, aggiungete il parmigiano grattugiato e tritate fino ad ottenere una salsa liscia e dal colore uniforme.

Trasferite il pesto di rucola in una ciotola, regolate di sale.

Se il pesto risulta troppo acido aggiungete due pizzichi di zucchero e mescolate.

Tenete da parte qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta per ammorbidire ulteriormente il pesto prima di condire.


Condite la pasta cotta caldissima o fredda.


La rucola

Pianta erbacea annuale conosciuta fin dai tempi antichi, è originaria del bacino del Mediterraneo e dell’Asia occidentale. 

Gli antichi romani attribuivano alla Rucola proprietà afrodisiache e ne consumavano anche i semi. 

Un tempo la Rucola era più apprezzata per virtù medicinali che per l’uso alimentare.

La rucola è ricca di calcio, caratteristica piuttosto rara. 

Contiene anche ferro e vitamina C. 

Rinomata per la concentrazione di acido erucico, che a dosi elevate può essere tossico.

L'unico aspetto negativo della rucola riguarda la facilità con cui provoca effetti irritanti sul nostro organismo quando assunta a dosi elevate.

La rucola coltivata, come del resto la rucola selvatica, trova largo uso in cucina. 

Se si vuole conferire al piatto un sapore intenso con un pizzico di piccante, la rucola selvatica è sicuramente più indicata.



Commenti

post più popolari