Frittelle comuni con uvetta (Dolci)


Benvenuti!

Oggi vi propongo dei dolci tipici che si preparano a Carnevale, cercavo la ricetta da tempo ma grazie a Bruna Perini ho ritrovato i profumi e i sapori della mia infanzia!

Grazie Bruna:))

Ingredienti x 40 frittelle circa

400 grammi di farina

130 grammi di zucchero

4 uova

200 ml di latte a temperatura ambiente circa

16 grammi di lievito vanigliato per dolci

1 cucchiaio di buccia di limone 
grattugiata/vanillina

120 grammi di uvetta sultanina disidratata

sale

A piacere

Mela a pezzetti

Olio per friggere/strutto

Esecuzione

Prima di iniziare la preparazione mettete in ammollo l’uvetta disidratata in acqua calda.

Montate gli albumi a neve fermissima.

In un'ampia terrina mettete lo zucchero, i tuorli e un pizzico di sale, mescolate con un cucchiaio di legno fino a quando il composto non avrà cambiato colore, aggiungete la farina con il lievito poco a poco.

Quando l’impasto sarà troppo denso versate il latte a filo poco alla volta.

Unite la scorza di limone grattugiata o la vanillina.

Procedete così fino ad esaurimento della farina (dovrete ottenere un impasto molto denso).

Incorporate gli albumi montati a neve poco alla volta con un movimento delicato dall’alto al basso per non smontare il tutto.

Scolate e strizzate l’uvetta, unite all’impasto mescolando con delicatezza (a questo punto potete aggiungere dei pezzetti di mela).

Fate riposare l’impasto per almeno un'ora in un ambiente fresco.

Trascorso il tempo di riposo fate scaldare abbondante olio, quando sarà caldo ma non bollente iniziate a friggere le frittelle procedendo così: preparate due cucchiai, riempite il primo con l’impasto e con il secondo fatelo scivolare nella pentola con l’olio.


Fate friggere a fuoco moderato fino a quando non avranno un bel colore ambrato (dieci minuti circa).  

Raccogliete le frittelle con una schiumarola e trasferite in una terrina molto ampia foderata con carta assorbente da cucina.

Spolverate con zucchero semolato.

Ripetete queste operazioni fino ad esaurimento dell’impasto.


Commenti

post più popolari