Tagliatelle al sugo di carciofi (primi)


Benvenuti!

Oggi prepariamo delle tagliatelle con un sugo dal  gusto delicato (grazie alla panna),  è adatto ha condire tutti i tipi di pasta non solo le tagliatelle.


Pronti per iniziare?
Ingredienti x quattro persone

400 grammi di tagliatelle all'uovo


200 grammi di cuori di carciofo surgelati

1/4 di cipolla

1/4 di spicchio di aglio

100 grammi di prosciutto cotto

100 ml. circa di panna da cucina

20 grammi di burro/margarina

2 cucchiai di olio

sale q.b.

Esecuzione



Mettete in una pentola abbastanza grande per contenere anche la pasta due cucchiai di olio e fate scaldare. 


Tritate la cipolla e l'aglio finemente. 

Quando l'olio sarà caldo aggiungete la cipolla e l'aglio tritati.

Fate rosolare a fuoco medio mescolando. 

Appena la cipolla sarà diventata trasparente aggiungete i cuori di carciofo, qualche cucchiaio di acqua, alzate il fuoco e fate stufare fino a quando i cuori di carciofo non saranno scongelati e cotti (dieci minuti circa). 

Trascorsa la prima fase di cottura trasferitene metà nel tritatutto e tritate, unite il prosciutto cotto e tritate di nuovo. 

Trasferite il trito ottenuto nella pentola con i restanti cuori di carciofo, aggiungete la panna da cucina, il burro o margarina e continuate la cottura per altri dieci minuti circa a fuoco bassissimo.

Salate. 

Nel frattempo fate cuocere le tagliatelle in acqua salata seguendo le istruzioni riportate sulla confezione anticipando di un minuto (finiranno di cuocere nella pentola con i cuori di carciofo). 

Appena le tagliatelle saranno cotte scolatele e trasferitele nella pentola con il sugo di carciofi.

Fate insaporire per qualche istante mescolando.

Servite subito.






Il carciofo



Il carciofo è una pianta perenne esteticamente gradevole. 

All'estremità dello stelo centrale sboccia il "fiore" della pianta che ha maggiore valore dal punto di vista gastronomico. 

Il carciofo non ha un grande valore nutritivo (60 calorie circa ogni 100 grammi di prodotto utilizzabile). 

Contiene zuccheri, sali minerali e una discreta quantità di vitamine. 

Gli si riconosce anche la proprietà di abbassare il colesterolo nel sangue e viene considerato un alimento indicato per gli anemici per la sua alta percentuale di ferro.




Commenti

  1. Piccolo pensiero per te:
    http://puperta-in-cucina.blogspot.it/2013/11/premio-conoceme.html#gpluscomments

    RispondiElimina

Posta un commento

post più popolari