Fusilli radicchio e salsiccia (primi)


Benvenuti!

Oggi prepariamo la pasta con un condimento facile da preparare e ricco di sapore.

Quando preparo questo condimento non aggiungo sale (la salsiccia è molto saporita) e di solito non è necessario salare.

Quando cucinate assaggiate sempre prima di aggiungere sale e fatelo a pizzichi mescolando e assaggiando.

Se il cibo è insipido si può sempre aggiungere sale ma se è troppo salato è difficile rimediare!


Iniziamo con la lista degli ingredienti

Ingredienti x quattro persone

360 grammi di fusilli

200 grammi di salsiccia a nastro

50 grammi di radicchio

1/2 cipolla

1/2 bicchiere di vino bianco secco

100 grammi di polpa di pomodoro


30 grammi di burro/margarina

2 cucchiai di olio d'oliva

parmigiano grattugiato

pepe e sale q.b.

a piacere 1 cucchiaino di curry

Esecuzione


Preparate una padella che possa contenere anche la pasta, tritate la cipolla e fatela appassire in un poco di burro e olio. 


Mondate il radicchio (togliete la parte finale e la parte bianca), lavatelo e tagliatelo a  strisce.

Quando la cipolla sarà appassita unite la salsiccia spellata e sgranata, il radicchio e fate insaporire per circa 1 minuto, irrorate con il vino bianco (a piacere unite un cucchiaino di curry).  

Fate cuocere a fuoco vivace mescolando fino a quando tutto il vino non sarà evaporato. 

Pepate e salate solo se necessario. 

Nel frattempo cuocete i fusilli in abbondante acqua salata seguendo le istruzioni riportate sulla confezione anticipando di un minuto (finirà di cuocere nella padella con il sugo).

Quando la pasta sarà pronta scolate, rovesciate nella padella con il sugo e fate insaporire per qualche minuto mescolando con un cucchiaio di legno.

Trasferite la pasta in un piatto da portata spolverate con il parmigiano  e servite.




Il radicchio


Le cicorie dalle foglie rosse e variegate sono più comunemente conosciute come radicchi, hanno consistenza tenera, sapore amarognolo ma gradevolmente aromatico e sono gustosamente croccanti. 

Se crediamo a certe fonti pare che fosse già conosciuto ed apprezzato nella cucina italiana dal 1500. 

Il radicchio si consuma generalmente crudo, in insalata, da solo se amate il gusto amarognolo o con l'aggiunta di altre insalate verdi. 

E' ottimo anche cotto, per insaporire risotto o pasta.






Commenti

Posta un commento

post più popolari